Questo sito utilizza cookies per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK se ne accetta l'utilizzo. Maggiori informazioni al link Informativa Cookies | OK

Contratto di licenza d’uso Piattaforma SendOn per l’Email Marketing


Articolo1 – Premesse
1. Il servizio è utilizzabile alle condizioni indicate nel presente contratto e alle condizioni tecnico operative previste nel sito web, che con l’accettazione del presente contratto si dichiara di aver letto ed accettato.
2. Il servizio è utilizzabile direttamente ed esclusivamente dal soggetto che lo ha acquistato. L’utilizzo della Piattaforma SendOn in sub licenza è vietato in quanto non sono previsti piani per Rivenditori.
3. L’utilizzo del Servizio per conto di terze parti comporta la sospensione dello stesso ovvero la risoluzione del contratto ai sensi dell’art. 10.
4. Le parti del presente contratto sono EXPLICO SRL titolare del progetto SendOn (d’ora in poi “Azienda”) e il Cliente, come definito in sede di registrazione al Servizio.
5. L’Azienda si riserva la facoltà di modificare unilateralmente le condizioni che seguono. Ogni modifica avrà effetto dal momento in cui verrà comunicata al Cliente tramite la sua area personale. L’utilizzo della piattaforma SendOn è da intendersi quale accettazione delle stesse modifiche e/o integrazioni da parte del Cliente. Nel caso in cui il Cliente non intenda accettare le modifiche e/o integrazioni di cui sopra, comunicando all’Azienda le sue intenzioni, il contratto si intenderà estinto senza che nulla sia dovuto dalle Parti.

Articolo 2 - Oggetto contratto
1. Verso corrispettivo, ai termini ed alle condizioni indicate successivamente, l’Azienda si impegna a concedere al Cliente il servizio erogato tramite la piattaforma denominata “SendOn” che consente a quest’ultimo l'invio di comunicazioni a mezzo posta elettronica e funzionalità di analisi connesse agli invii. La piattaforma crea un’area personale del Cliente, che è nell’esclusiva disponibilità del soggetto intestatario dell’account, sulla base delle credenziali generate dal sistema.
2. Il Cliente è consapevole ed accetta espressamente che SendOn è uno strumento riservato agli utenti professionali, con la conseguenza che il presente Contratto non è soggetto alla disciplina dei contratti dei consumatori.
3. Il Cliente è consapevole che l’Azienda si impegna ad occuparsi solamente dei profili tecnici dell’invio delle mail, tramite un proprio server dedicato, gestendo eventualmente i profili di opt-out segnalati. In tale evenienza, il Cliente è consapevole che l’indirizzo mail da cui proviene la richiesta di cancellazione verrà contestualmente cancellato dal data base degli indirizzi. Ogni altra attività attinente al controllo del contenuto dei messaggi, al linguaggio utilizzato, alle finalità degli stessi, ai soggetti raggiunti dall’attività di promozione nonché tutti i profili riguardanti la responsabilità della stessa, sono a carico del Cliente in virtù della gestione autonoma che SendOn prevede.

Articolo 3 – Durata, clausole risolutive, effetti della cessazione del contratto
1. Il presente contratto si intende a tempo indeterminato, salvo il verificarsi di anche una sola delle seguenti condizioni di risoluzione:
a) esaurimento dei “Crediti mail” a scalare, acquistati ai sensi dell’art. 4;
b) mancato utilizzo della piattaforma, con invio di almeno una mail, per un periodo di 180 (centottanta) giorni successivi all’ultimo invio effettuato, indipendentemente dall’esaurimento del credito. Gli eventuali crediti mail residui non utilizzati saranno annullati e il relativo importo sarà trattenuto in via definitiva dall’Azienda, senza che alcun rimborso o restituzione siano dovuti, quale corrispettivo per la gestione tecnica della cessazione del Servizio.
2. Il presente contratto disciplina altresì il Servizio “Prova Gratuita” che l’Azienda offre ai nuovi Clienti; in tal caso la sua durata sarà di 30 giorni a partire dall’attivazione del Servizio medesimo.
3.Qualora il Cliente voglia recedere dal contratto prima della sua naturale scadenza sarà tenuto al pagamento integrale del corrispettivo pattuito, anche nel caso non abbia mai usufruito del Servizio.
4. Venuto meno il contratto, tutti i dati e le informazioni associati al profilo del Cliente saranno indisponibili. Entro 14 giorni dalla cessazione del Servizio, il Cliente avrà la facoltà di richiedere all’Azienda i dati e le informazioni associati al proprio profilo, che altrimenti alla scadenza verranno definitivamente cancellati.
5. I servizi accessori (come ad esempio la possibilità di inibire la Dicitura e Logo SendOn ) seguono la scadenza del presente contratto.
6. In ogni momento sarà onere del Cliente controllare il credito di mail residuo. Qualora egli scelga l’invio di un numero di mail superiore al proprio credito disponibile, l’Azienda si riserva la facoltà di non adempiere a tali invii. In tale ipotesil’Azienda non sarà tenuta ad informare il Cliente in ordine al mancato invio, e lo stesso non potrà avanzare alcuna pretesa risarcitoria come conseguenza di tale evenienza.

Articolo 4 – Corrispettivo
1. Il corrispettivo dovuto per il Servizio è indicato nell’apposita pagina di riepilogo dei costi, qualora il Cliente opti per l’acquisto on-line, ovvero nel modulo d’ordine cartaceo negli altri casi. Il pagamento del corrispettivo avviene in anticipo ed il suo “buon fine” effettivo costituisce condizione essenziale per l’erogazione del Servizio.
2. Esaurito il termine di prova gratuito oppure il credito mail del proprio pacchetto, è necessario che il Cliente acquisti una nuova "ricarica" di E-mail in quantità predefinite e non scomponibili. L’acquisto delle ricariche di invio potrà avvenire direttamente attraverso la piattaforma SendOn oppure con altre modalità indicate nell’area personale del Cliente.
3. Effettuato il pagamento, EXPLICO emetterà la relativa fattura entro il mese di competenza. Il Cliente prende atto ed accetta espressamente che la fattura possa essergli trasmessa e/o messa a disposizione in formato elettronico.

Articolo 5 – Consenso destinatari e risoluzione contratto
1. Il Cliente è consapevole che condizione fondamentale per l’utilizzo di SendOn è il consenso degli interessati (anche previsto dall’art. 130 e seguenti del D.lgs 196/03) quali destinatari delle mail inviate con il Servizio. Tale consenso dovrà essere acquisito dal Cliente in via preventiva con la formula dell’opt in, in modo espresso, libero, informato. In ogni momento l’Azienda si riserva la facoltà di chiedere al Cliente adeguata documentazione comprovante l’acquisizione del consenso degli interessati inseriti nella piattaforma. In caso rifiuto o non adempimento dell’obbligazione ivi citata, l’Azienda si riserva il diritto di sospendere la fruizione del servizio al Cliente e risolvere il presente contratto, con effetti immediati.
2. Il Cliente dichiara di essere consapevole che è espressamente vietato l’utilizzo di elenchi di destinatari ricevuti da fornitori professionali esterni ed è altresì vietato l’invio a destinatari reperiti da elenchi pubblici o pubblicati su internet e qualsiasi altro caso analogo in cui la raccolta del consenso non sia effettuata direttamente dal Cliente.
3. Il Cliente si impegna espressamente ad utilizzare SendOn nel rispetto della vigente normativa con particolare riferimento al Provvedimento relativo alle Linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam - 4 luglio 2013 e al Provvedimento relativo al consenso al trattamento dei dati personali per finalità di "marketing diretto" attraverso strumenti tradizionali e automatizzati di contatto - 15 maggio 2013, del Garante per la protezione dei dati personali.
4.In casi di violazioni sopra descritte, l’Azienda si riserva il diritto di bloccare immediatamente e anche definitivamente l’accesso e l’utilizzo della piattaforma e dichiarare la risoluzione di diritto del Contratto per inadempimento e la manleva per eventuali danni, come previsto all’art. 10.

Articolo 6 – Comportamenti vietati
1. Il Cliente dichiara di essere consapevole che è espressamente vietato:
i. l’utilizzo del servizio nei confronti di destinatari che non abbiano ricevuto preventivamente idonea informativa ai sensi dell’art. 13 del D.lgs 196/03 ed abbiano prestato il consenso alla ricezione di mail;
ii. l’utilizzo, l’acquisto, il noleggio di elenchi di destinatari da fornitori esterni, anche nel caso in cui il consenso sia stato raccolto da terzi. È altresì vietato l’invio a destinatari reperiti da elenchi pubblici o pubblicati su internet;
iii. l’utilizzo di liste di destinatari raccolte tramite attività di co-registrazione e/o data-sharing (come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, co-registrazione passiva, list broking, list rental, affiliate email marketing) e qualsiasi altro caso analogo in cui la raccolta del consenso non sia effettuata direttamente dal Cliente e/o il consenso raccolto non sia riferito ad uno specifico trattamento;
iv. l’utilizzo di funzionalità di terze parti o servizi non forniti direttamente dalla piattaforma SendOn per l’invio di messaggi di qualsiasi genere;
v. l’invio di materiale rientrante in una delle seguenti casistiche: (a) materiale osceno o a favore della pedofilia; (b) materiale offensivo o con scopi contrari alla morale; (c) materiale con scopi contrari all'ordine pubblico; (d) materiale lesivo dei diritti di terzi; (e) materiale protetto da copyright (es. libri e/o pubblicazioni o parti di essi o quant'altro); (f) materiale detenuto illegalmente (es. software pirata, copie non autorizzate, ecc.); (g) informazioni o banche dati in contrasto con l'attuale normativa del paese di ricezione e/o origine dei messaggi o comunque in contrasto con la legislazione italiana; (h) materiale che incita alla violenza o all'odio; (i) materiale che vende e promuove servizi o beni che sono illegali nel paese di ricezione e/o origine dei messaggi o comunque in contrasto con la legislazione italiana; (j) materiali che introducono virus, trojan o altri software dannosi e illegali; (k) materiale ritenuto “dubbio” a insindacabile giudizio di dell’Azienda .
2. Nelle ipotesi sopra descritte, l’Azienda si riserva il diritto di procedere come previsto dall’art. 10.

Articolo 7 – Responsabilità e manleva. Penale per l’inadempimento
1. Il Cliente è consapevole che l’Azienda non è responsabile delle violazioni in materia di protezione dei dati personali dei destinatari delle comunicazioni elettroniche effettuate con il Servizio.
2. Il Cliente è consapevole che l’Azienda memorizza i contenuti caricati nella piattaforma senza esercitare sugli stessi un’attività di controllo. È altresì consapevole che l’Azienda non è assoggettata ad un obbligo generale di sorveglianza sulle informazioni che trasmette o memorizza, né ad un obbligo generale di ricercare attivamente fatti o circostanze che indichino la presenza di violazioni di diritti di terze parti. Qualora venga verificata la presenza di contenuti o attività contrarie al presente contratto, ovvero alla normativa vigente, si potrà procedere alla rimozione di ogni contenuto ritenuto inidoneo e bloccare l’utilizzazione del Servizio.
3. Il Cliente è consapevole che nei casi di cui al precedente comma, ai sensi del D.lgs 70/03, l’Azienda potrà procedere ad informare senza indugio l'Autorità competente di presunte attività o informazioni illecite.
4. Il Cliente, anche in qualità di responsabile per il fatto del proprio dipendente, commesso o ausiliario ai sensi degli artt. 1228 e/o 2049 c.c., si impegna a tenere integralmente indenne e sollevare l’Azienda nel caso in cui quest’ultima sia richiesta o tenuta, direttamente o in solido, sia stragiudizialmente che giudizialmente, a pagare importi, in via esemplificativa e non esaustiva, a titolo di risarcimento danno, indennizzo, sanzioni (penali, amministrative, fiscali o di altra natura) in relazione:
a) alla violazione dell’art. 5 e art. 6;
b) al contenuto delle comunicazioni ed alle informazioni transitate o comunque trasmesse tramite la piattaforma, alla legittimità delle stesse, al tipo di linguaggio utilizzato nonché al comportamento tenuto dal Cliente, da personale, dipendenti, collaboratori di quest’ultimo, da clienti finali, o comunque da qualunque soggetto del cui operato il Cliente sia tenuto a rispondere per previsione di legge o di contratto;
c) alla violazione delle disposizioni previste in tema di diritti d’autore qualora le e-mail inviate contengano foto, video, immagini, loghi, marchi e simili;
d) alla violazione della normativa in materia di privacy (D.Lgs. 196/03);
e) ad ogni altro atto o fatto collegato all’uso del Servizio.
5. Nei casi di utilizzo di un indirizzo mail privo dei requisiti di consenso e informativa previsti dalla vigente normativa e dal presente Contratto, l’Azienda avrà la facoltà di richiedere al Cliente la somma di Euro 2.000,00 (duemila/00 euro) a titolo di penale, fatto salvo il diritto al risarcimento di eventuali maggiori danni di qualsiasi natura direttamente o indirettamente da ciò determinati.

Articolo 8 – Proprietà intellettuale
1. L’Azienda è l’unico proprietario esclusivo di tutti i diritti e gli interessi per la Piattaforma SendOn e di qualsiasi altra proprietà intellettuale ad essa collegati e sviluppati.
2. La Piattaforma SendOn inserisce automaticamente in ogni messaggio inviato dal Cliente una dicitura, un logo ed un link riguardante la Piattaforma SendOn. Il Cliente potrà richiedere, previo compenso economico, la possibilità di inibire tale dicitura, logo e link dai messaggi inviati.

Articolo 9 - Risultato ottenuti dal CLIENTE
1. In seguito alla fruizione del Servizio secondo gli scopi citati nel presente contratto, l’Azienda non è in alcun modo responsabile qualora le aspettative, che il Cliente nutriva in ordine al servizio sopracitato, non siano raggiunte o soddisfatte.

Articolo 10 – Erogazione del servizio e responsabilità
1. Qualora l’Azienda fosse costretta ad interrompere il servizio per eventi eccezionali o di manutenzione, essa cercherà di contenere nel minor tempo possibile i periodi di interruzione e/o mal funzionamento. In nessun caso l’Azienda sarà ritenuta responsabile del malfunzionamento dei servizi derivante da guasti, sovraccarichi, interruzioni, ecc delle linee telefoniche, elettriche e reti mondiali e nazionali.
2. L’Azienda non potrà essere ritenuta responsabile per inadempimenti alle proprie obbligazioni che derivino da cause al di fuori della sfera del proprio prevedibile controllo o da cause di forza maggiore, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo: incendio, esplosione, terremoto, eruzioni vulcaniche, frane, cicloni, tempeste, inondazioni, uragani, valanghe, guerra, insurrezioni popolari, tumulti, scioperi ed a qualsiasi altra causa imprevedibile ed eccezionale che impedisca al fornitore dell’Azienda(ad es. società che fornisce il servizio di connettività, colocation server) o all’Azienda stessa di fornire il servizio concordato.

Articolo 11 - Clausola risolutiva
1. L’Aziendasi riserva il diritto di dichiarare il contratto risolto ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 1456 del codice civile con semplice comunicazione da inviarsi a mezzo di posta elettronica certificata:
- nei casi di inadempimento alle obbligazioni del presente contratto;
- in caso di violazione delle modalità di utilizzo dei servizi della piattaforma come descritti agli articoli 5 – 6 – 7;
- in caso di violazione delle indicazioni operative descritte nell’allegato “Condizioni di utilizzazione SendOn”, che fa parte integrante del presente contratto;
- in caso di uso del servizio da parte di soggetti terzi diversi dal sottoscrittore del contratto, inviando mail che promuovo beni o servizi di soggetti terzi diversi dal sottoscrittore;
- in caso di subappalto o sublicenza del servizio a soggetti terzi, diversi dal sottoscrittore del contratto.
- in caso di fallimento o attivazione di procedure fallimentari in capo al cliente
2. L’azienda si riserva il diritto di recedere dal Contratto in ogni tempo, dandone comunicazione a mezzo raccomandata AR ovvero PEC.
3. Restano in ogni caso impregiudicati i diritti dell’Azienda alla percezione dei corrispettivi per i servizi contrattualizzati anche se non completamente usufruiti.

Articolo 12 – Varie, legge applicabile e foro competente
1. Il presente Contratto è regolato ed interpretato secondo la legge italiana, e le Parti concordano espressamente che per qualsiasi controversia circa la validità, efficacia, interpretazione ed esecuzione del presente contratto sarà sottoposta alla competenza unica ed esclusiva del Foro di Pordenone.
2. L’Azienda avrà la facoltà di cedere o comunque trasferire a terzi i diritti e le obbligazioni contenute nel presente Contratto. Il Cliente avrà la facoltà di cedere e comunque trasferire i diritti e le obbligazioni derivanti dal presente Contratto, previo richiesta e consenso scritto dell’Azienda.
Marchi di accettazione PayPal